Prossimo incontro: CAMPIONATO FINITO-ARRIVEDERCI A SETTEMBRE
amministratori
Dettagli Rassegna stampa

Commenti direttamente dal campo.
Una rubrica di Daniele Egidi

PEZZANI, E' TROPPO BELLO FARE GOL - 23/11/2010

   Per un attaccante fare gol Ŕ estremamente importante. Ti carica, ti esalta, ti eccita, ti stimola a tal punto di cercarne altri ancora fino all'ingordigia, perchŔ fare gol Ŕ bellissimo e se poi i gol servono a far vincere la tua squadra, allora sei veramente grande e tutti ti osannano. Lo abbimo chiesto ad Antonello Pezzani, attaccante del Petritoli, capitano ed autentica bandiera della formazione biancoverde. Sabato scorso contro il Campiglione ha realizzato una doppietta che ha consentito alla sua formazione di incamerare tre punti di platino al termine di un match molto delicato ai fini della classifica.
"Sono felicissimo di essere ritornato al gol dopo tanto tempo e ancor di pi¨ perchŔ le due reti hanno consentito di battere una diretta concorrente alla salvezza. Ho rotto il ghiaccio e adesso devo solo insistere e farne altri per il bene del Petritoli". 
Pezzani, petritolese doc, gioca con la squadra del suo paese da sempre (9 anni ndr.) e per punzecchiarlo gli abbiamo chiesto se avesse mai pensato di cambiare maglia. Il capitano Ŕ stato molto deciso nella risposta.
"No mai anche se non sono mancate le richieste. Le ho valutate ma ho sempre data la prioritÓ assoluta alla squadra del mio paese. Mai pentito delle mie decisioni, anzi sono orgaglioso di averlo sempre fatto".
Cosa significa per te essere la bandiera del Petritoli?
"Giocare per i colori biancoverdi del Petritoli Ŕ stato sempre stimolante. Non ti nascondo che ci sono stati risvolti negativi quando le cose non andavano bene (non segnava ndr.) e il tutto veniva amplificato anche dalla stampa. Dalle stalle alle stelle il passo Ŕ breve. Basta fare gol e diventi di colpo un idolo". 
Pur disputando buone prestazioni, hai passato momenti difficili per il semplice fatto che il gol tardava ad arrivare e il tuo Petritoli raccoglieva poco o niente, ma la tifoseria ti ha sempre sostenuto e incoraggiato. 
"Ringrazio la tifoseria perchŔ soprattutto nei momenti difficili mi ha sempre sostenuto. Sabato contro il Campiglione, dopo avermi divorato il vantaggio, ho sentito il loro affetto e l'incitamento. Li ho ripagati con due gol e questo mi ha reso felicissinýmo."
Il Petritoli Ŕ al 4░ consecutivo campionato di Promozione e ha tutte le intenzioni di non mollare questo torneo. Qualcuno (invidioso ndr.) dice che questa categoria Ŕ un lusso ma, alle spalle c'Ŕ una societÓ con la S maiuscola.
"E' vero. La SocietÓ Ŕ da prendere come esempio per serietÓ e abnegazione. Se siamo in Promozione il merito Ŕ soprattutto della dirigenza che, nel corso degli anni ha profuso tantissimo impegno e non solo ecnomioco".
1960-2010. Sono trascorsi 50 anni e anche tu fai parte di questa bella storia. Lunedý 29 novembre presso la sala consiliare del Comune di Petritoli verrÓ festeggiato il 50░ anniversario di fondazione. Una grande emozione che vivrai con i tuoi compagni e lo staff tecnico.
"Saremo assolutamente presenti a questo prestigioso appuntamento, perchŔ Ŕ un traguardo storico e molto importante per Petritoli e non solo sportiva. Vorremmo festeggiarlo con l'ennesimna salvezza e, credimi, sarebbe l'ennesima ciliegina sulla torta, una torta tutta biancoverde. (e.c.) - TRIBUNA STADIO Radio C1 in Blu




Associazione Sportiva Dilettantistica PETRITOLI 1960 - Petritoli (AP) - Tel. e Fax 0734.658216 - info@aspetritoli.it