Prossimo incontro: CAMPIONATO FINITO-ARRIVEDERCI A SETTEMBRE
amministratori
Dettagli Rassegna stampa

Commenti direttamente dal campo.
Una rubrica di Daniele Egidi

IL PRESIDENTE GIUSEPPE VITALI A RUOTA LIBERA TRA PASSATO E PRESENTE - 08/10/2011

Pubblico appassionato, progetto giovani con la Spes Valdaso, campionato di vertice: ecco il manifesto del PETRITOLI

 Il ritorno in Prima categoria dopo quattro anni vissuti intensamente in Promozione per il Petritoli che di certo non vorrà recitare un ruolo di comprimario in questa stagione. La tradizione in casa biancoverde parla di stagioni importanti e di un pubblico assai caloroso che ha sempre seguito le gare della propria squadra con estrema passione: il tutto sembra non essere affatto cambiato anche in Prima Categoria. "Effettivamente la squadra è molto seguita dal pubblico - afferma lo storico presidente Giuseppe Vitali - sia in casa che in trasferta. Spesso, lontano da Petritoli, in molti si sorprendono del gran numero di tifosi.E' veramente bello giocare per questo pubblico, è uno dei principali motivi per il quale mettiamo grande impegno ed energie anche in un momento nel quale la situazione economica non permette di fare grandi voli con la fantasia.Il Petritoli è sempre stato e continua ad essere un esempio di ottima gestione che, da questa stagione, ripropone una collaborazione assai importante. Abbiamo stretto una relazione importante per quanto riguarda l'attività giovanile con la Spes Valdaso, società che ha una lunghissima tradizione.E' questo un elemento particolarmente positivo al quale teniamo moltissimo. Grazie a questo infatti partecipiamo al campionato Regionale Juniores con la squadra guidata da Roberto Tomassini, ex bandiera del Petritoli che ha sposato appieno questo progetto e che ringrazio pubblicamente". Non solo Juniores però ma anche l'inserimento in prima squadra di questi ragazzi. "La rosa della squadra che affronta il campionato di Prima categoria è volutamente ristretta in modo tale che i nostri ragazzi possano trovare sempre maggior spazio. Inoltre i tanti elementi esperti che sono arrivati in questa stagione (vedi Mariano Ciglic, Ciarrocchi e Maffei ndr) sono chiamati proprio ad un ruolo di guida per questi ragazzi. Faccio un esempio su tutti, quello di Davide Liberati: tanta esperienza e la voglia di trasmettere quanto imparato sul campo nel corso degli anni a questi ragazzi". Ormai una "tradizione" sembra essere la scelta di un tecnico dal doppio ruolo di allenatore-giocatore: "Si (sorride ndr)sembra fatto apposta ma non è un nostro punto di partenza la scelta di un tecnico che svolga anche il ruolo di giocatore. Negli ultimi anni  è spesso accaduto: prima con Bugiardini e le cose sono andate benissimo, poi con Silvestri che purtroppo si è dimesso anche a causa di problemi fisici ed ora con Del Moro". Di certo l'esperienza maturata per quattro anni in Promozione, tornerà particolarmente utile anche in questa stagione. "Senza dubbio, la Promozione per Petritoli è stata veramente una bella esperienza che penso abbiamo affrontato nel migliore dei modi anche lo scorso anno, chiuso purtroppo con la retrocessione. Ad un certo punto, dopo l'arrivo di Calcabrini, pensavamo di poter dire ancora la nostra dopo cinque pareggi consecutivi. Ci è mancata la scossa decisiva di un successo che avrebbe potuto riaprire i giochi ma abbiamo sempre onorato l'impegno anche all'ultima giornata nel match di Chiesanuova: a Montegiorgio e Falerone ci hanno ringraziato per quel successo ma noi abbiamo solo giocato la nostra gara onorando l'impegno fino alla fine". Il tutto in pieno stile Petritoli. (QUELLI CHE.NET Marche in Gol n° 21/2011)





Associazione Sportiva Dilettantistica PETRITOLI 1960 - Petritoli (AP) - Tel. e Fax 0734.658216 - info@aspetritoli.it